News
Venerdì 4 Aprile 2014
 
LIVING PEACE FESTIVAL


Il Living Peace Festival, alla sua terza edizione, conclude un anno di lavoro che ha visto coinvolti oltre 25.000 studenti in tutto il mondo.

Domenica 6 aprile si potrà seguire l’evento in diretta dal Cairo dalle 10.30 alle 13.30 a questo link: http://live.focolare.org/ipf

«Living Peace – si legge in un comunicato stampa del SIF – Servizio Informazione del Movimento dei Focolari – è caratterizzato dalla partecipazione in prima persona di studenti e docenti nella creazione di iniziative di educazione alla pace, in una rete mondiale di persone e istituzioni. L’adesione permette a ogni scuola di sviluppare progetti secondo le proprie possibilità, favorendo la creatività dei ragazzi con la consapevolezza di contribuire a una finalità comune. Questo crea una dinamica di partecipazione che entusiasma le diverse componenti della scuola, rafforzando la solidarietà tra allievi, insegnanti, direttori e genitori, con una ricaduta anche sulla società civile.»

«Al Cairo – prosegue il comunicato stampa – Living Peace coinvolge ragazzi e insegnanti di venti scuole, musulmani e cristiani. In altri Paesi i risultati del progetto vengono presentati alle autorità civili (Uruguay, Spagna, Malta e Lussemburgo) e alla televisione (Corea e Brasile). Ma anche con azioni di strada, dove la scuola coinvolge la città in iniziative giovanili a favore della pace e della fraternità. Di particolare rilievo quelle rivolte a situazioni di crisi, come per alcune scuole del Giappone colpite dallo tsunami nel 2011 e della Siria martoriata dalla guerra. (altro…)


Martedì 1 Aprile 2014
 
GIORNATA DELLA PACE AL CAIRO

Fra pochi giorni al Cairo la conclusione di LIVING PEACE, percorso di educazione alla pace rivolto a bambini e ragazzi di tutto il mondo.

L’evento conclusivo, inizialmente previsto per il 3 aprile, è stato spostato a domenica 6 aprile. I preparativi fervono e l’entusiasmo è alle stelle per una giornata preparata insieme a scuole di tutto il mondo.

Per conoscere la storia di questo progetto leggi la notizia pubblicata il 30 settembre scorso >>>

Un video per comprendere meglio lo spirito e i contenuti del progetto >>>


Mercoledì 26 Marzo 2014
 
NO ALLA SCHIAVITÙ

Istituito in Vaticano il 17 marzo scorso il GLOBAL FREEDOM NETWORK (GFN). Accordo storico contro la schiavitù moderna sottoscritto da diverse confessioni religiose.

Obiettivo dell’accordo è quello di sradicare la schiavitù moderna e la tratta di esseri umani in tutto il mondo entro il 2020. È necessario infatti uno sforzo comune per porre fine allo “sfruttamento fisico, economico e sessuale di uomini, donne e bambini”, che ogni anno “condanna 30 milioni di persone alla deumanizzazione e al degrado”.

In una dichiarazione congiunta, i firmatari denunciano infatti che “nonostante gli sforzi di moltissime persone, la schiavitù moderna e la tratta di esseri umani continuano a crescere”. “Ogni giorno in cui continuiamo a tollerare questa situazione violiamo la nostra umanità comune e offendiamo le coscienze di tutti i popoli”, si legge nel documento. E si riafferma il comune obiettivo che cessi “ogni forma di indifferenza nei confronti delle vittime di sfruttamento”.

Vengono interpellati dunque “tutti i fedeli e i loro leader, tutti i governi e le persone di buona volontà”, affinché aderiscano a questo movimento contro la schiavitù moderna e la tratta di esseri umani e sostengano il Global Freedom Network. (altro…)


Martedì 25 Marzo 2014
 
L’ACQUA PUBBLICA È LEGGE

La Regione Lazio ha approvato il 17 marzo scorso la prima legge in Italia per la gestione pubblica e partecipata dell’acqua, proposta da 39 Comuni e sottoscritta da 40 mila cittadini.

Dopo la straordinaria vittoria referendaria del 2011, dopo un percorso durato due anni che ha intrecciato le esperienze dei comitati per la gestione dell’acqua e di numerosi Comuni del Lazio, dopo 12 mesi di pressioni sul governo regionale, il 17 marzo, finalmente, è stata approvata all’unanimità la proposta di legge popolare n. 31, per la gestione pubblica e partecipata del servizio idrico nella Regione Lazio.

Viene stabilito innanzitutto che “l’acqua è un bene naturale e un diritto umano universale“. Da questo principio discende che “tutte le acque superficiali e sotterranee sono pubbliche e non mercificabili”.

La norma – si legge in un comunicato stampa del CIPSI – recepisce i risultati referendari, a partire dalla definizione di servizio idrico come servizio di interesse generale da gestire senza finalità di lucro; rimette al centro finalmente gli enti locali, e dà la possibilità ai Comuni di organizzarsi in consorzi e di affidare il servizio anche ad enti di diritto pubblico, tutelando al contempo la partecipazione delle comunità locali nella gestione di questo bene fondamentale, anche rispetto alle generazioni future. (altro…)


Venerdì 21 Marzo 2014
 
ACQUA, LA POSTA IN GIOCO

Riportiamo integralmente un comunicato stampa del CIPSI in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua 2014

Roma, 21 marzo 2014 – In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua 2014, Guido Barbera, presidente di Solidarietà e Cooperazione CIPSI – coordinamento di associazioni di solidarietà internazionale da circa vent’anni impegnato sul tema dell’Acqua bene comune – ha dichiarato: “È fondamentale che l’acqua sia riconosciuta anche giuridicamente, nelle leggi nazionali, europee e internazionali, come bene comune per antonomasia e diritto umano di tutti. La posta in gioco è la salute delle persone su tutto il Pianeta, la tutela dell’ambiente e del territorio.

I problemi mondiali dell’acqua restano numerosi e gravi: perché 1,4 miliardo di persone – stima ufficiale ma sottovalutata – non hanno accesso regolare ed adeguato all’acqua potabile e 2,6 non beneficiano dei servizi igienico-sanitari. La deforestazione e la desertificazione continuano ad avanzare, così come la riduzione di terre fertili accessibili. (altro…)