News
Mercoledì 23 Maggio 2018
 
Una comunità consapevole per il progetto sull’acqua potabile in Burundi

Ieri, a Rukanda, l’équipe tecnica di Casobu e l’amministrazione locale, hanno organizzato un momento di sensibilizzazione per coinvolgere direttamente i beneficiari a partecipare al nuovo progetto di AMU per portare l’acqua potabile in Burundi.

Un aspetto molto importante del progetto, infatti, prevede che proprio i componenti della comunità apportino il loro contributo, in diverse forme. Questo permette di costruire una risposta reale a bisogni reali e, soprattutto, permette di coinvolgere tutti. Così il progetto è sentito davvero come una crescita comune, diventa concretamente patrimonio dei beneficiari e diventa un obiettivo di cui ciascuno è consapevole e artefice.

In particolare, la comunità si è resa disponibile a mettere a disposizione i terreni dove saranno costruite le infrastrutture per l’impianto idrico e di occuparsi in prima persona degli scavi per far passare le condutture.

C’è molta attesa per l’inizio dei lavori, tutta la comunità nutre molte aspettative e desidera fortemente contribuire alla realizzazione del progetto che porterà, finalmente, l’acqua potabile nel proprio villaggio.

 

Clicca qui se vuoi sapere di più sul progetto e su come sostenerlo


Martedì 15 Maggio 2018
 
RaccontiAMUci – Una cena per la Siria!  

I sostenitori del gruppo di Rovereto hanno organizzato una serata all’insegna della solidarietà: un’occasione per stare insieme e raccogliere fondi per i nostri progetti in Siria.

La cena ha visto una grande partecipazione, ancor più del previsto, tanto che molti degli organizzatori hanno dovuto lasciare il posto a tavola alle persone che continuavano ad arrivare (circa 230 alla fine).
Durante la serata è intervenuto, con un collegamento via Skype, anche Robert, il referente locale per i progetti AMU. Molti dei partecipanti sono stati colpiti dalla serenità della sua voce e dalla sua speranza nel futuro nonostante uno scenario sconfortante. Le sue parole, i racconti della vita quotidiana e di come le famiglie, i ragazzi e le ragazze stiano cercando di ricominciare, resistendo alla tentazione di andare all’estero, hanno reso la serata ancora più emozionante e coinvolgente.

Ringraziamo tutti gli organizzatori e i partecipanti alla cena: queste occasioni sono momenti importanti perché, oltre a raccogliere donazioni per il programma, si può far conoscere la vita quotidiana delle persone attraverso la voce diretta dei protagonisti e di chi lavora costantemente per superare l’emergenza e riportare una vita serena e dignitosa in quei territori.

Per organizzare un’iniziativa di raccolta fondi o per raccontarci quelle già realizzate basta scrivere a sostenitori@amu-it.eu

Per conoscere i nostri progetti in Siria e gli aggiornamenti direttamente dai protagonisti clicca qui

Cena Rovereto per la Siria_21 aprile 2018

 

Per supportare il programma 

Causale: Programma Emergenza Siria

Azione per un Mondo Unito ONLUS (AMU) – presso Banca Popolare Etica

IBAN: IT58 S050 1803 2000 0001 1204 344

Codice SWIFT/BIC: CCRTIT2T

Vai sul DONA ORA per effettuare una donazione direttamente dal nostro sito – scegli la causale EMERGENZA – SIRIA – AIUTI ALLA POPOLAZIONE SIRIANA

Azione per Famiglie Nuove ONLUS (AFN) – presso Banca Prossima

IBAN:IT55 K033 5901 6001 0000 0001 060

Codice SWIFT/BIC: BCITITMX

I contributi versati sui due conti correnti per l’emergenza Siria verranno gestiti congiuntamente da AMU e AFN.


Giovedì 10 Maggio 2018
 
Approvata Relazione e Bilancio 2017

Il 5 maggio si è svolta l’Assemblea annuale dei soci AMU, un’occasione importante per condividere i progetti portati avanti nel corso dell’anno e i risultati raggiunti.

I protagonisti della giornata sono stati i 13 progetti pluriennali, le micro-azioni di assistenza e gli interventi nelle situazioni post-emergenza, le attività di educazione allo sviluppo e di formazione per ragazzi, insegnanti ed educatori seguiti nel corso del 2017.
Un anno intenso, che ha visto l’AMU e i suoi partner locali impegnati su molti fronti, grazie al sostegno dei donatori, all’entusiasmo dei soci e alle esperienze di condivisione vissute con i protagonisti dei progetti.

L’Assemblea dei Soci ha approvato la “Relazione delle attività annuali” e il “Bilancio e la nota integrativa 2017” che potrete trovare nel nostro sito – a questo link troverete una sintesi e le versioni integrali dei documenti.

 

Grazie a tutti per l’impegno profuso e la capacità di “fare squadra” con gli altri e un benvenuto ai nuovi soci 2017.


Martedì 8 Maggio 2018
 
Forza e determinazione per costruire un sogno

 

Il progetto di turismo sostenibile in Nord Ovest Argentina continua ed entra nella fase di commercializzazione degli itinerari. Vi proponiamo la storia di Lorena, dall’ultimo numero di AMU Notizie, che grazie alla sua determinazione e al supporto della sua famiglia ha realizzato il suo sogno.

di ANDREA MIRANDA*

 

Le storie dal Nord Ovest dell’Argentina ci raccontano del desiderio di coniugare tradizioni, rispetto e recupero del territorio per uno sviluppo sostenibile e dignitoso.

Lorena Uncos è una donna di 35 anni che vive a “Potrerillos” (Regione di Salta, Argentina) con suo marito Ramón e i suoi due figli, Facundo di 11 anni e Francisco di 3.

Durante un viaggio Lorena ha visto come delle vecchie stufe di tabacco siano state trasformate in bellissimi alloggi per turisti. In effetti le stufe del tabacco sono dei magazzini molto alti con alcune finestrelle vicino al soffitto e fungono da riparo al tabacco una volta raccolto e messo ad essiccare. Sono perfette per essere riutilizzate come alloggi. Da quel giorno Lorena ha cominciato a sognare di fare lo stesso con le 4 stufe che erano in disuso nel campo dei suoi genitori.

Ma per rendere le stufe adatte alla ricezione andava affrontata una ristrutturazione degli stabili non sempre semplice. Ed è qui che a supporto di Lorena e della sua famiglia arriva il programma PTSNOA – Programma di Turismo Sostenibile e Solidale del Nord Ovest Argentina. Con un microcredito del programma di 15.000 pesos (circa 960 euro), il contributo di AMU di 65.000 pesos (4.150 euro) e i contributi della famiglia stessa, si sono avviati i lavori del primo edificio.

(altro…)


Mercoledì 2 Maggio 2018
 
Generare la Speranza (per crescere) al dopo-scuola di Homs

Al centro “Generazione della Speranza” di Homs, si vive come in una grande famiglia. I formatori e gli animatori sanno riconoscere i bisogni dei ragazzi, interpretare le loro paure e offrire supporti concreti sia a loro che alle loro famiglie.
Molto spesso, infatti, i ragazzi portano la loro casa, ovvero i loro fratelli e i loro genitori, al centro. Per condividere la Speranza, per superare insieme la paura, per scoprire come guardare il futuro insieme, con occhi nuovi.
I ragazzi hanno storie diverse tra loro: chi ha visto in faccia gli aspetti peggiori della guerra, subendo i bombardamenti o trovandosi faccia a faccia con i cadaveri per strada, chi ha dovuto abbandonare la sua casa, i suoi affetti, le proprie abitudini.
I ragazzi hanno storie diverse, ma esprimono tutti lo stesso entusiasmo quando si riesce a dare loro spazio, tempo e un luogo sicuro dove crescere.

Per questo, il dopo-scuola di Homs è un posto speciale. (altro…)