News
Giovedì 13 Marzo 2014
 
DIRITTO ALL’ACQUA: A CHE PUNTO SIAMO

Si avvicina il 22 marzo, data scelta dall’ONU per celebrare la Giornata Mondiale dell’Acqua.

Senza acqua potabile non c’è salute e non può esserci sviluppo. Senza la consapevolezza che l’acqua è un bene comune continueremo a sprecarla e chiuderemo gli occhi davanti a coloro che ne vogliono privatizzare la gestione.
Il 22 marzo è una data importante, per noi che riteniamo l’accesso all’acqua potabile un punto centrale delle nostre strategie di cooperazione allo sviluppo e uno dei temi fondamentali nei nostri programmi di educazione allo sviluppo.

Per riflettere sull’argomento, il CIPSI propone un seminario con Riccardo Petrella, fondatore del Comitato Internazionale per un Contratto Mondiale dell’Acqua. L’incontro si svolgerà a Grottaferrata (Roma) il 22 marzo 2014 dalle 10.30 alle 16. La partecipazione è gratuita. Altre informazioni e modulo di iscrizione – che va inviato entro il 20 marzo – direttamente sul sito del CIPSI a questo link >>>

«I problemi mondiali dell’acqua restano numerosi e gravi, scrive il CIPSI nel presentare il seminario, (altro…)


Mercoledì 5 Marzo 2014
 
AMU NOTIZIE, UN VIAGGIO NEL MONDO

Sul primo numero di AMU Notizie del 2014 tutte le ultime notizie dai nostri progetti.

Nel villaggio di Pangukrejo
Continua l’impegno dell’AMU per l’accesso all’acqua potabile. Un nuovo progetto è iniziato in Indonesia: un acquedotto di 6 chilometri e mezzo che porterà l’acqua potabile a 40 famiglie dell’isola di Giava. Verso la sua conclusione è la costruzione di un pozzo nel villaggio Nega, in Camerun.

Lontano da tutto
«All’aeroporto di Cajamarca le mie valigie non sono arrivate. Chiedo al personale di servizio di spedirmele a Bolívar. Ma Bolívar dove? … E’ sulle montagne, molto lontano da qui…». Comincia così il viaggio di Francesco Tortorella in Perù, dove è iniziato il nostro progetto “Una scuola sulle Ande”.

Emergenza Siria, è importante non spegnere l’attenzione verso la popolazione siriana
«Grazie agli aiuti i progetti iniziati continuano e si ampliano. Un’onda di amore e di generosità va, inarrestabile, e scalda i cuori. … Con tutti voi nel mondo vogliamo sperare che si aprano le strade di una pace giusta e stabile in Siria e in tutti i Paesi in guerra, e che gli uomini di buona volontà che stanno lavorando tenacemente per questo progetto vincano ogni resistenza!»

Quel silenzio nel campo…
Una riflessione sul rapporto fra agricoltura e sicurezza alimentare, nell’Anno Internazionale dell’Agricoltura Famigliare.

Poi notizie brevi dai nostri principali progetti in corso: Bolivia, Egitto, Pakistan, Fraternità con l’Africa, Cuba. E ancora molto altro.

Clicca qui per leggere direttamente la rivista >>>


Venerdì 28 Febbraio 2014
 
STORIE BOLIVIANE

Notizie dal progetto “Istruzione e lavoro a Cochabamba”

Maria Esther è una ragazza intraprendente che si è trasferita a Cochabamba alla ricerca di migliori opportunità di lavoro, anche per garantire le cure necessarie a sua madre, gravemente malata. Ha portato con sé i fratelli più piccoli, con i quali vive e che mantiene grazie al proprio lavoro.

Da 3 anni lavora in una fabbrica e, nel tempo libero, cuce materassi a casa. Lo scorso anno ha frequentato un corso della Fundación UniSol sulla gestione di microimprese familiari, ed è stata una delle 13 persone che – a fine corso – hanno potuto accedere ad un microcredito. Maria Esther ha investito la somma ottenuta, circa 780 euro, nell’acquisto di attrezzature che le permettono di aumentare la quantità di materassi che produce in proprio. In questo modo potrà rispondere meglio alle sue esigenze personali ed alle necessità dei suoi fratelli.


Diversa è la storia di Marco A., (una storia che troveremo anche sulla rivista AMU Notizie n. 1/2014, in uscita la prossima settimana). Lui si dedica alla coltivazione di mais, carote e altri ortaggi su alcuni terreni di sua proprietà e alleva 10 mucche da latte. Ha potuto studiare fino alla fine della scuola secondaria. Grazie ad un microcredito di 560 euro, ha acquistato sementi e noleggiato un trattore per la semina. Le maggiori entrate consentono una maggiore stabilità per la sua famiglia. Inoltre, con una parte del credito, ha potuto far fronte ai danni provocati da una inondazione.

La formazione sulla gestione di microimprese familiari e l’accesso al credito sono due punti di forza del progetto “Istruzione e lavoro a Cochabamba”, iniziato 2 anni fa con l’acquisto di una casa nell’Area 5, quartiere periferico (altro…)


Mercoledì 26 Febbraio 2014
 
APERTA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK


Finalmente da oggi le notizie AMU sono anche su Facebook: una nuova opportunità di diffondere idee e proposte, e soprattutto di costruire insieme il Mondo Unito che vogliamo.
Invitiamo tutti a visitare la nostra pagina (https://www.facebook.com/azionemondounito) e a contribuirvi.
A presto!


Venerdì 21 Febbraio 2014
 
GENTE DI PERIFERIA


L’esperienza di Maria J. a servizio dei poveri di Karachi, in Pakistan

Quando abbiamo incontrato Maria alcuni mesi fa, ci ha raccontato in che modo cerca di essere vicina ai più poveri dei poveri, ai senza nome, ai senza volto. Coordina un progetto per la comunità Bangri di Karachi, il progetto “Nest” che l’AMU sostiene da alcuni anni, con un Centro dove si fa accoglienza, scuola, formazione e molto altro.

Davanti agli innumerevoli bisogni di questa comunità, Maria usa un sistema semplice: «Affronto i problemi uno per volta, finché non li ho risolti.» E un esempio di questa determinazione ci arriva da una sua lettera dei giorni scorsi.

«Una famiglia di dieci figli e con l’undicesimo in arrivo, scrive Maria, cerca di sopravvivere vendendo per le strade braccialetti di fiori. (altro…)