NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter






Giovedì 23 Febbraio 2017
 
Da Shubra a Fagala: il progetto Egitto si espande

Si inaugura sabato 25 febbraio la nuova sede della Fondazione Koz Kazah, nostra controparte per i progetti in Egitto

«Siamo molto grati a tutti voi per il sostegno che ci state dando, scrive Magdy Mishraky, direttore della Fondazione, un sostegno che ha permesso a Koz Kazah di rinnovarsi ed ora di celebrare l’apertura della nuova sede.»

Nel corso degli anni era cresciuto il desiderio di estendere l’azione sociale di Koz Kazah fuori del quartiere di Shubra dove tutto era cominciato e dove finora si erano svolte le attività. E il desiderio non finisce qui: c’è il sogno di nuovi centri che possano sorgere in futuro anche fuori del Cairo.

L’inaugurazione sarà anche l’occasione di incontrare operatori e rappresentanti della cooperazione, delle imprese e di istituzioni governative, consolidando quella rete di rapporti tessuta negli anni per perseguire insieme il bene comune.

«I nostri migliori auguri per questo evento – risponde agli amici di Koz Kazah Francesco Tortorella, responsabile dell’ufficio progetti.  Siamo davvero felici per questo passo importante e abbiamo apprezzato il grande sforzo che state facendo per servire le persone vulnerabili ancor meglio di quanto già avete fatto. Sentiamo che stiamo camminando insieme, sostenendoci a vicenda e imparando gli uni dagli altri, come in una famiglia.»

Per condividere la gioia e l’entusiasmo di questi giorni, riproponiamo un video sul progetto girato lo scorso anno, dove si può vedere anche il nuovo centro, allora in fase di ristrutturazione.

Martedì 14 Febbraio 2017
 
In Brasile un progetto di impatto per ridurre la povertà

Fra i progetti realizzati con il contributo dell’Economia di Comunione, ce n’è uno in Brasile che si sta sviluppando oltre ogni previsione. Si tratta del Programma per il rafforzamento delle imprese inclusive di comunione (PROFOR).

Il programma, sviluppato da Anpecom (Associazione Nazionale per una Economia di Comunione – Brasile) è stato selezionato tra istituzioni di tutto il Brasile per partecipare al Programma di Incubazione e Accelerazione di Impatto – edizione 2016/2017 – promosso dall’Istituto di Cittadinanza Imprenditoriale del Brasile (ICE), in collaborazione con il Servizio Governativo per il supporto di micro e piccole imprese (Sebrae) e l’Associazione Nazionale degli Enti promotori di imprese innovative (Anprotec).

Il Programma di Incubazione e Accelerazione di Impatto mira a mobilitare incubatori e acceleratori di imprese in tutto il Brasile per selezionare e monitorare aziende che abbiano un impatto sociale. Si presuppone infatti che gli incubatori e acceleratori abbiano un enorme potenziale per influenzare l’agenda imprenditoriale del Brasile, diffondendo su scala nazionale il concetto di aziende di impatto, e contribuendo con più soluzioni a risolvere i problemi sociali.

«Per noi che facciamo parte della squadra PROFOR, questo è un incoraggiamento ad andare avanti lungo la strada che abbiamo scelto, cioè quella di contribuire a ridurre la povertà nel mondo. Essere stati selezionati richiede da noi più impegno, dedizione e responsabilità per le persone che sono socialmente vulnerabili», ha detto Dima Pinto, coordinatrice del PROFOR.

Nella foto: Partecipanti a corso di formazione per l’incubazione di imprese sociali in Brasile

Per conoscere di più il progetto Profor guarda il video >>>
Per conoscere di piu l’Anpecom, vai al sito ufficiale >>>

Fonte: www.anpecom.com.br

Sabato 11 Febbraio 2017
 
Interventi per la popolazione terremotata dell’Ecuador

In questo breve video in lingua spagnola realizzato dal FEPP (Fondo Ecuadoriano Populorum Progressio) possiamo vedere i primi interventi di promozione e sviluppo a favore di tre comunità nella provincia di Esmeraldas, duramente colpite dal terremoto dell’aprile scorso.
Un grazie speciale a tutte le organizzazioni che promuovono queste azioni insieme all’AMU e a AFN: Movimento dei Focolari, FEPP e Fundación Amiga!

ARCHIVIO NEWS