Programma Emergenza Siria

12 Giugno 2019

Contro il lavoro minorile – I bambini non devono lavorare nei campi, ma nei sogni!

Oggi, 12 giugno, è la Giornata Mondiale contro il lavoro minorile, una piaga che coinvolge ancora 152 milioni di bambini e ragazzi, più della metà, 73 […]
14 Maggio 2019

In Siria, tra emergenza e solidarietà

[:it]In questi giorni, Francesco e Tamara del settore “Progetti” di AMU sono in Siria, per un sopralluogo presso i progetti del Programma “Emergenza Siria” e per confrontarsi con i nostri partner e operatori locali. Dai loro racconti emerge una terra martoriata da anni di bombe, ma con una popolazione (quella rimasta) con ancora salda la propria dignità e la voglia di ricominciare, piano piano. Umilmente, ogni giorno, migliaia di persone provano a ricostruire il loro mondo, con l’aiuto dei sostegni che però, man mano, diminuiscono.[:]
16 Aprile 2019

Il valore dell’impegno – AMU Notizie I/II-2019 – Gennaio/Giugno

IL VALORE DELL’IMPEGNO EDITORIALE In prima persona contro l’individualismo Pag. 3 – Stefano Comazzi APPROFONDIMENTI Il 5XMILLE, una firma che unisce Pag. 4-5 – Riccardo Camilleri […]
27 Marzo 2019

A Homs, Samer dal dolore all’aiuto per gli altri – Emergenza Siria

La storia di solidarietà di Samer Tohme, Homs, nato e cresciuto a Homs, dove è tornato dopo essere stato sfollato e aver superato grandi difficoltà. Prima […]
19 Marzo 2019

A Homs, un nuovo progetto di fisioterapia per disabili della guerra in Siria

19 Marzo 2019

Ad Aleppo si formano giovani siriani per assistere anziani e disabili

21 Gennaio 2019

I nostri doveri di umanità

[:it]Grazie Presidente Mattarella per ricordarci i nostri doveri di umanità. Dal sito del Quirinale una frase scarna e semplicissima: “profondo dolore per la tragedia che si […]
14 Gennaio 2019

Siria, un paese che vuole rinascere

[:it]“Qui in Siria, quasi ogni famiglia è provata, direttamente o indirettamente, dalla guerra e dalle sue conseguenze. C’è chi ha visto morire un marito, un fratello, un figlio. C’è chi non ha più notizie di un parente rapito. Tanti, soprattutto giovani, hanno lasciato la Siria perché qui non c’è futuro. Molti hanno perso la casa e sono profughi, o vivono da parenti o da amici, magari nelle montagne, lontano dalle città dove interi quartieri sono distrutti, o nei campi profughi in Libano e Giordania, o in Europa o in Canada…”[:]
11 Gennaio 2019

Ad Aleppo si formano giovani siriani per assistere anziani e disabili

[:it]  Durante la guerra molti giovani siriani hanno lasciato il Paese per mettersi in salvo. Oggi un progetto vuole sostenere la formazione professionale e offrire un […]
Italiano