Teens4Teens – progetti sostenuti

 

Ecco alcuni aggiornamenti sui progetti sostenuti con il programma Teens 4 Teens negli anni passati.

Perù: Una scuola sulle Ande
La costruzione della scuola è ormai compiuta, con gli ultimi piccoli interventi di miglioramento e manutenzione: dalla costruzione del marciapiede esterno fino alla pavimentazione e copertura di una parte del patio principale.
Il terzo anno del progetto si è caratterizzato per il supporto nutrizionale e didattico agli alunni e la formazione degli insegnanti. Per consentire a sempre più famiglie di mandare i loro figli a scuola si è continuato con la consegna di oltre 100 “pacchi studenti” con quaderni, penne, colori, uniforme e materiale didattico, e con la preparazione di oltre 100 pasti al giorno, grazie alla fondamentale collaborazione dei genitori che ogni giorno hanno lavorato in cucina.
Soprattutto quest’anno si è sviluppata l’attività di formazione per gli insegnanti, per aumentare la qualità dell’insegnamento; si sono svolti diversi corsi e anche attività congiunte tra studenti e insegnanti.
L’obiettivo del progetto era quello di dare accesso ad un’istruzione di qualità ai bambini e alle bambine delle zone più isolate della provincia di Bolìvar. I test di valutazione del ministero dell’istruzione peruviano hanno classificato la nostra scuola ai primissimi posti fra le scuole di tutta la regione, con una qualità dell’apprendimento circa 3 volte superiore alla media nazionale.

Egitto: Chance for tomorrow
Al centro Koz Kazah le attività non si fermano mai! La nostra esperienza è ormai diventata un punto di riferimento per la comunità locale e le diffidenze e le difficoltà iniziali, sono superate. Anche quest’anno le proposte sono state moltissime: incontri di formazione, attività ricreative per bambini e ragazzi, ma anche per le donne, musulmane e cristiane. Una tra le attività apprezzate molto quest’anno è stata quella del “Creating self- help groups” in collaborazione con Al Hayat Organization Programme (specializzato nella fornitura di servizi di consulenza e servizi psicologici). Per 4 giorni a inizio luglio ragazzi, ragazze e donne hanno potuto riflettere e discutere su come costruire se stessi attraverso la libertà rispettando i propri valori e affermando la propria volontà. Le donne hanno potuto parlare liberamente analizzando le proprie necessità, così come i ragazzi hanno potuto esprimere i loro desideri e sogni.
Anche le attività di formazione per ragazzi e quelle ricreative vedono sempre molta partecipazione, è un modo per stare insieme sano e lontano dai pregiudizi che troppo spesso creano incomprensioni.

L’aspetto più importante del centro è quello di aver costruito una casa dove ragazzi, ragazze e donne possano sentirsi bene, crescere e prendere consapevolezza di sé e dei propri diritti.

Congo: Tutti a scuola!

Il progetto è nato per promuovere l’istruzione dei bambini e dei giovani dell’isola di Idjwi, nella Repubblica Democratica del Congo attraverso la fornitura degli strumenti e dell’equipaggiamento necessario per l’Istituto Cikoma. Si tratta di una scuola superiore ad indirizzo pedagogico e sociale, frequentata da circa 900 ragazzi e ragazze suddivisi in 14 classi, che forma i futuri insegnanti dell’isola.
Il Progetto ha permesso di dotare la scuola di 308 banchi, costruiti da una fabbrica congolese, non troppo distante, così da attivare una doppia solidarietà che coinvolge anche i lavoratori locali.