News
Giovedì 30 Giugno 2016
 
LE NOTIZIE DELLA NEWSLETTER DI GIUGNO

Ci sono viaggi della mente e del cuore che ci fanno incontrare realtà prima sconosciute.

La newsletter di giugno ci conduce in Bolivia, Ecuador, Filippine e Sicilia, a scoprire persone, gruppi e intere comunità impegnate insieme a noi a costruire un mondo più unito.

Chi non l’ha ricevuta, può consultarla qui  >>>

Per ricevere le prossime newsletter basta iscriversi dalla nostra home page.

Buona lettura!


Giovedì 23 Giugno 2016
 
BOLIVIA: PRIME VALUTAZIONI SULLA CONCLUSIONE DEL PROGETTO DI COCHABAMBA

È quasi un’oasi nel deserto il Centro “Angolo di Luce” (in spagnolo Rincón de Luz) situato a Cochabamba nell’area 5, nota per gli alti indici di povertà e criminalità. Qui, a partire dal 2012, l’AMU ha realizzato il progetto “Istruzione e lavoro”.

Un’oasi reale, e non un miraggio, a giudicare dai risultati raggiunti.

Direttamente da Cochabamba, dove si è recato per la valutazione conclusiva del progetto, Francesco Marini del nostro settore progetti ci ha anticipato qualche notizia.

«Grazie al progetto, realizzato in partenariato con la Fondazione UNISOL e l’associazione AFN, il Centro è oggi una realtà concreta che rappresenta un punto di riferimento per le famiglie di uno dei quartieri più poveri della città. Accoglie ogni giorno 60 bambini e ragazzi garantendo loro un pasto, un servizio di integrazione scolastica e svariate attività di formazione

Come sempre, il risultato più bello è il cambiamento che si verifica nella vita delle persone e, di conseguenza, nella vita delle comunità. (altro…)


Martedì 21 Giugno 2016
 
INTERCULTURA: UNA SFIDA CHE I RAGAZZI SANNO COGLIERE

 
“Ognuno di noi è un migrante”, hanno affermato alcuni ragazzi al termine di un workshop sull’intercultura. Una scoperta e una nuova consapevolezza giunti al termine di un percorso al quale ha contribuito anche il Concorso “Basta Conoscersi”.

Promosso dal Movimento “Ragazzi per l’Unità”, dall’Associazione “Nuove Vie per un Mondo Unito e dall’AMU, il Concorso – destinato alle scuole secondarie di Roma – è giunto quest’anno alla sua quarta edizione. Per le classi vincitrici il premio consisteva nella partecipazione a laboratori tematici dell’AMU, alcuni dei quali realizzati con la collaborazione di Katiuscia Carnà, mediatrice interculturale, e Beatrice Kabutakapua, giornalista.

Katiuscia Carnà ha proposto un workshop alla scoperta delle realtà del territorio romano: due passeggiate interculturali e interreligiose nei due quartieri multietnici di Roma, Esquilino e Tor Pignattara. I ragazzi hanno avuto l’opportunità di incontrare persone di varie nazionalità e di essere ospiti di due luoghi di culto: un tempietto buddhista cinese ed uno induista bangladese.

«L’esperienza di quest’anno con le classi vincitrici è stata di grande soddisfazione, racconta la mediatrice. (altro…)


Venerdì 17 Giugno 2016
 
IN ECUADOR 2 MESI DOPO


Sono passati circa due mesi da quando l’Ecuador è stato colpito da un disastroso terremoto.

Il coordinamento emergenze del Movimento dei Focolari ha lanciato subito una raccolta fondi, al fine di far fronte sul posto alle richieste di prima necessità, ed ha attivato un gruppo di lavoro coordinato da AMU e AFNonlus.

La solidarietà della gente, da ogni parte del mondo, non ha tardato a rispondere e siamo ora in grado di inviare i primi fondi per l’assistenza alla popolazione ecuadoriana sotto il profilo alimentare, sanitario e psicologico. Gli aiuti confluiranno soprattutto a sostegno delle famiglie presenti nelle province di Manabi e Esmeraldas, maggiormente colpite dal terremoto.

Le attività di sostegno in questa prima fase avranno una durata di 6 mesi (da giugno a novembre) e durante questo periodo, in partenariato con la ONG locale FEPP (Fondo Ecuatoriano Populorum Progressio), si studieranno le possibilità di ricostruzione delle infrastrutture danneggiate e di riattivamento delle attività produttive locali.

Lo studio dei prossimi interventi di ricostruzione e riabilitazione avverrà anche in collaborazione con la rete internazionale di architettura “Arquitecturalimite”, specializzata nei servizi di progettazione in contesti di esclusione socio-economica.

Dal 9 al 13 novembre prossimi, in contemporanea ad una scuola di pace per i giovani, si svolgeranno a Quito una serie di workshop di architettura aventi ad oggetto proprio i possibili interventi di ricostruzione post terremoto.


Giovedì 16 Giugno 2016
 
FARE SISTEMA: AL VIA IL PRIMO CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE


Lunedi 6 giugno 2016 è stato inaugurato a Catania, nei locali di Archè, il primo corso di formazione professionale per minori e neo-maggiorenni, sia stranieri non accompagnati che italiani in difficoltà, per offrire loro la possibilità di un futuro di integrazione, indipendenza e legalità.

Il corso è la prima attività del progetto Fare Sistema Oltre l’Accoglienza, promosso da AMU, AFN e Cooperativa Fo.Co. e finanziato interamente da fondi privati, fra i quali anche contributi delle aziende aderenti all’Economia di Comunione. Coordinatrice del progetto, che si realizza sia nell’area metropolitana di Catania che nella provincia di Ragusa, è l’avvocato Flavia Cerino.

Il corso, gestito direttamente dall’ente di formazione professionale Archè impresa sociale, che partecipa a cofinanziarlo, è stato individuato attraverso una fase di ricognizione delle attitudini e dei progetti di vita degli 87 ragazzi candidati, nonché dei bisogni delle aziende che hanno mostrato interesse alla futura assunzione dei partecipanti. Dall’incrocio di queste rilevazioni è stato individuato il corso per la formazione di magazzinieri.

Il corso ha 23 iscritti, tra cui 17 stranieri e 6 italiani, ed è solo il primo passo di un’iniziativa a più largo respiro e impatto, della durata complessiva di un anno, (altro…)