Ricerca un progetto per area geografica

 











NL HIDE
 

Uno stralcio del racconto di Sameiro che per AMU è andata in Sierra Leone a constatare le condizioni locali dopo l’emergenza ebola – Il pezzo per intero sarà pubblicato sul prossimo numero di AMU Notizie.

Sierra Leone è uno dei Paesi con l’indice di sviluppo umano (HDI)* più basso al mondo: su un elenco totale di 187 Paesi, esso si trova al 183° posto. Le condizioni della popolazione sono precarie e le principali attività di sussistenza come la raccolta di frutta e la caccia, tramandate come tradizioni familiari, oggi sono tornate una necessità perché l’avvento delle grandi compagnie minerarie straniere ha provocato il disboscamento e la vendita di grandi aree prima destinate all’agricoltura di sussistenza.

(altro…)

 

2017 LP INVITO SAVE DATE IT
Living Peace, il progetto di AMU, New Humanity  e Teens 4 Unity nell’ambito dell’Educazione allo Sviluppo, organizza a ottobre un percorso di formazione alla Pace.

Si tratta di un corso di formazione rivolto ad insegnanti, educatori e formatori  che avrà luogo dal 25 al 29 ottobre 2017, presso il Centro Mariapoli, in Via San G.Battista de la Salle, Castel Gandolfo – Roma.

Living Peace oggi è una rete di pace mondiale di oltre 40 organizzazioni che collaborano in tutto il mondo e che lavorano per la pace. Il progetto negli anni ha registrato la partecipazione di più di 200 mila persone da 113 nazioni del mondo.
Il progetto è promosso da scuole, associazioni, centri educativi, gruppi religiosi ecc. e si sviluppa attraverso azioni concrete e metodi, come il lancio del dado della Pace, il quale presenta sei frasi corrispondenti ad un valore di Pace che stimolano cambiamenti personali e comunitari, e la pratica del Time – Out, in cui tutti i giorni alle ore 12 di ogni fuso orario è riservato un minuto di silenzio, di preghiera o riflessione sulla pace.

Per avere altre info sul corso, conoscere il programma e come iscriversi potrete cliccare qui.

 

Alla Sagra di Pignataro Maggiore tutta la comunità si muove spinta dalla voglia di “donare”.

Lo scenario è quello di un paese della provincia di Caserta, Pignataro Maggiore. Con il suo territorio, i suoi profumi e sapori tradizionali, la carne, le verdure succose, i dolci fatti in casa.

I protagonisti, anzi la protagonista, è la comunità che a Pignataro e nelle zone limitrofe, vive. Una comunità che, stimolata dalla forza e energia dell’Associazione Insieme per l’Unità dei Popoli – Onlus, si attiva, non solo come somma dei singoli.
Questi sono gli elementi base della “Sagra degli Antichi Sapori”, che ogni anno riunisce tantissime persone all’inizio di luglio, per superare in compagnia le prime serate veramente calde della stagione.

Ma c’è un elemento in più, che rende speciale la Sagra di Pignataro. Un elemento che spinge tutti i partecipanti a dare qualcosa per la riuscita della festa.

Il “dono” è il vero motore della festa e lo si percepisce nei gesti e nell’impegno che ciascuno pone nelle azioni che mette in campo.
È un dono, prima di tutto, la passione e il tempo che ciascuno dedica alla preparazione della Sagra. Ci sono dei veri e propri “Professionisti”, ma tutti svolgono la propria attività in maniera volontaristica e gratuita.
(altro…)

 

È sempre bello vedere come molti sostenitori scelgano di donare proprio per arricchire i momenti importanti della loro vita. Un gesto gratuito e gratificante, per tutti.
Questa volta il nostro ringraziamento speciale va a Lorena di Perugia, che venerdì 30 giugno ha raggiunto il traguardo del pensionamento!
Al consueto saluto conviviale con i colleghi e i capi, Lorena ha voluto sostituire un messaggio personale per ciascuno nel ricordo del lungo percorso lavorativo, accompagnato da un invito particolare a volerla festeggiare attraverso un gesto concreto di condivisione: sostenere il progetto dell’AMU “TUTTI A SCUOLA” nella Repubblica democratica del Congo.
Così scrive Lorena :

“Ho scelto un progetto dell’ AMU che darà la possibilità alcuni bambini della Repubblica del Congo di andare a scuola e mettere le basi per IL FUTURO; agli uomini del posto di lavorare costruendo i banchi e sostenere la vita PRESENTE; alla comunità locale di non allontanarsi dalla propria patria e mantenere le proprie radici che affondano nel PASSATO”.

Una gioia grande per la risposta generosa dei colleghi e soprattutto il sostegno attivo del suo direttore, dal quale ha sempre ricevuto rispetto e stima per le proprie scelte di vita, che ha invitato tutti i dipendenti a fare la donazione direttamente dal sito dell’ AMU!

Ringraziamo Lorena e tutti i suoi colleghi per la generosità e l’attenzione rivolta proprio a questo progetto. Le auguriamo, dopo tanti anni di lavoro, il meritato riposo e la possibilità di dedicarsi ancora di più alle attività a lei care.

 

Fontem-panormica-economia-di-comunioneDa ieri a Fontem, nel cuore della giungla camerunense, AMU partecipa come partner EDC all’ EoC Start up Lab 2017.
Oltre 50 partecipanti provenienti da Congo, Niegeria, Madagascar, Camerun, Costa D’Avorio, Angola, Uganda, Burkina Faso per presentare 28 progetti imprenditoriali.
Insieme ad AMU, un team internazionale di imprenditori e professionisti, provenienti da RDC, Costa d’Avorio, Uganda, Burkina Faso, Benin, Togo, Camerun, Francia, Austria, guiderà i partecipanti in un percorso pratico-formativo per dare forma alle loro idee e sviluppare le start up.
Uno degli appuntamenti più interessanti è lo speed date tra giovani imprenditori, che c’è stato ieri e di cui vedete le foto sotto,  in cui in pochi minuti ciascuno ha dovuto raccontare e convincere gli altri della bontà della sua idea e del suo progetto.
* Contemporaneamente negli USA ad Hyde Park è iniziata la Summer School precede il consueto incontro annuale dell’Associazione Edc Nord Americana (che comprende oltre agli USA anche il Canada) dal titolo: “Costruire un’Economia di Comunione. Una nuova visione per l’economia ed il business” (Building an Economy of Communion. A new vision for the Economy and Business).