Giovedì 13 Febbraio 2020
 
Costruire gli strumenti per migliorare il futuro – AMU per la Giustizia Sociale

Xandão, è un giovane imprenditore che ha partecipato al Workshop “Jovem Empreendedor” del Programma di incubazione PROFOR, con esperti in gestione aziendale e sviluppo personale.

“Tra cinque anni mi vedo con la mia azienda, organizzata meglio, e magari avrò anche tempo di insegnare ad altri come produrre il mio prodotto”
Alexandrino de Freitas, di 26 anni, sta mettendo in campo alcuni progetti per il suo futuro, sostenuto dal programma Profor per imprese di comunione in Brasile. Chi lo incontra oggi riesce a scorgere il suo entusiasmo, nonostante le sfide quotidiane che deve affrontare vivendo in un insediamento rurale a Chorozinho, nella campagna del Ceará.
“Xandão” (come lo chiamano i suoi amici) è nipote e figlio di agricoltori e grazie a un corso di agricoltura ha scoperto una pianta, tipica della regione, che dà una farina ricca di sostanze nutritive. Ha fatto ricerche e ha iniziato a produrla durante il corso, eseguendo l’intero processo, dall’estrazione all’essiccazione fino alla vendita ai clienti.
Il giovane imprenditore ha poi avuto l’opportunità di partecipare al Workshop del PROFOR nella sua regione e da quel momento ha capito l’importanza di strutturare la sua azienda in maniera più ordinata, dalla gestione finanziaria a quella dei processi produttivi.


“La gestione finanziaria non faceva per me – scherza – ma in questo laboratorio ho imparato come fare per bene i calcoli dei costi, dei prezzi di vendita e di come tenere sotto controllo entrate e uscite”
Ma oltre all’insegnamento pratico, Xandão ha anche trovato una sinergia tra l’imprenditorialità di impatto sociale, promossa dall’EdC – Economia di Comunione, ed i suoi valori.
“Per me, l’imprenditorialità non è solo una questione di soldi e questa formazione me lo conferma. L’imprenditorialità è sapere guardare i bisogni delle persone e credere che sia ancora possibile avere una società migliore. I soldi per me sono uno strumento del lavoro, non sono il centro della mia vita, servono a soddisfare dei bisogni. Quello che conta sono la mia salute, il mio coraggio e la disponibilità ad aiutare gli altri”.
Oggi, Xandão sta cercando un capitale di avvio per la sua impresa, per avere più stabilità e degli spazi suoi per aprirsi al commercio, andando oltre i clienti attuali, espandendosi a livello internazionale attraverso le cooperative.
“Ho un ottimo prodotto e grazie a questo workshop, ho potuto capire che ho una miniera d’oro tra le mani, sia finanziaria che sociale. Con il mio lavoro e con la mia attività, posso contribuire a dare lavoro anche ad altri e questo significa migliorare il loro stile di vita, la loro salute, l’alimentazione e il benessere in generale”

 

Articolo pubblicato in: https://www.anpecom.com.br/xandao-um-jovem-empreendedor-social-do-interior-do-ceara/ e in italiano su “Amu Notizie” – n° 3-4 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non è mai condiviso. I campi richiesti sono marcati *

*
*