Mercoledì 11 Settembre 2019
 
Acqua e servizi per migliorare le condizioni sanitarie a Rukanda – Burundi

L’acqua potabile è stata una grande conquista per la collina di Rukanda: finalmente tutta la popolazione può accedere in maniera facile a un bene fondamentale e prezioso.
In questo percorso per il miglioramento generale della qualità della vita, rientra anche un’altra fase del progetto “Acqua, fonte di vita e di sviluppo”. In questo periodo si sta procedendo all’installazione di alcuni bagni ecologici che, messi a disposizione della popolazione dopo percorsi di formazione legati al loro utilizzo e, in generale, ai comportamenti da tenere nella propria quotidianità, permetteranno di raggiungere migliori condizioni sanitarie e igeniche.

Questo tipo di strutture risolvono uno dei grandi problemi delle famiglie della collina: l’accesso a servizi igienici sicuri e con una gestione sana e sostenibile dei rifiuti. Proprio questa mancanza di gestione ha comportato un’alta incidenza delle malattie legate alla proliferazione e diffusione di batteri.
I servizi igienici installati permettono anche di proteggere l’ambiente e la falda acquifera, infatti, fino ad oggi, non essendoci nessun accorgimento sulla gestione dei rifiuti residui, questa poteva essere facilmente contaminata e quindi amplificare la diffusione di patologie in tutta la popolazione. Oggi, invece, il prodotto di scarto, adeguatamente trattato, potrà essere utilizzato come fertilizzanti naturali.

La costruzione dei primi 18 servizi è effettuata in collaborazione con COPED-Caritas Bururi ed è supportata da percorsi di formazione per la loro manutenzione e per tenere un comportamento quotidiano che limiti i rischi igienico-sanitari: dal lavarsi frequentemente le mani, all’uso dell’acqua potabile ormai a portata di mano, fino all’uso corretto dei servizi stessi.

Sviluppo della persona significa riuscire ad agire sui diversi aspetti che possano migliorare le condizioni di vita. Il circolo virtuoso dall’arrivo dell’acqua potabile cresce e si diffonde, coinvolgendo tutta la popolazione a porre attenzione anche ad altri aspetti importanti, come l’igiene, appunto.

Se vuoi conoscere meglio il progetto vai qui, oppure qui per una donazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non è mai condiviso. I campi richiesti sono marcati *

*
*