Progetti di sviluppo
Scheda del Progetto
Ti trovi in: Medio Oriente  Siria
Nome Progetto
Damasco – “Bayt al Atfal” casa dei Bambini. Un dopo scuola per ragazzi della 4 media.”
Località
Damasco
Destinatari
Beneficiari diretti: n° 50 allievi adolescenti con le rispettive famiglie in condizioni di indigenza n° 9 persone dipendenti della scuola. Beneficiari indiretti: n° 250 persone delle famiglie degli allievi e degli impiegati del dopo scuola, di cui tanti sono sfollati, sia musulmani che cristiani, nella zona di “Tabbale”, “Dueilaa”, “Kashkoul” e “Jaramana”.
Descrizione

Damasco, è stata liberata completamente il 21 maggio 2018 e, ora, dopo anni di paura e tensione, le persone vogliono rinascere, tornare a guardare al futuro nella loro terra.

I desideri, però, si scontrano con le conseguenze e gli strascichi di anni di guerra: povertà, disoccupazione, famiglie decimate, precarietà e sovrappopolazione in alcune zone.

Uno dei disagi maggiori del sovraffollamento si riscontra nelle scuole: le classi sono diventate anche di 70 alunni ciascuna, impossibili da gestire per un insegnante e poco efficaci per insegnare e trasmettere davvero qualcosa.

Si diffonde così l’uso di lezioni private, ripetizioni per supplire a quello che non si riesce a fare a scuola. Questo però comporta un forte divario tra chi, potendo permettersi le ripetizioni, avanza nel percorso scolastico e chi rimane indietro, a forte rischio abbandono.

Il centro BAYT AL ATFAL nasce “Dueilaa” zona molto popolata e molto povera di Damasco. Qui le tantissime famiglie cristiani di diversi riti, musulmani sunniti, Alawiti e drusi  non possono permettersi le lezioni private per i loro figli e questi rischiano di non raggiungere il traguardo del diploma della IV scuola Media, essenziale per avere la possibilità di un futuro in Siria.

Il progetto, quindi, si assicura che i ragazzi con maggiori difficoltà economiche possano comunque avere assistenza e sostegno allo studio, soprattutto nelle materie principali per l’esame del diploma: matematica, fisica, chimica, arabo, inglese, francese. Inoltre, si forniranno ai ragazzi il materiale di cancelleria occorrente e una merenda giornaliera, gite e altri momenti di svago da vivere insieme.

Il progetto si svolgerà da metà ottobre (2018) a fine agosto (2019), includendo 8 mesi di sostegno scolastico, 2 mesi di lezioni intensive di lingua straniera.

Obiettivi specifici

  1. Sostenere gli adolescenti nell’apprendimento scolastico attraverso un corso specifico
  2. Stimolare gli adolescenti a frequentare la scuola nonostante le difficoltà e la precarietà delle loro condizioni di vita

Attività previste

  1. Attività di promozione e selezione dei beneficiari
  2. Sostegno scolastico
  3. Corsi di lingue straniere
  4. Gite e momenti ricreativi
  5. Formazione e aggiornamento del personale

 

SCHEDA PROGETTO

Settore di intervento
sostegno scolastico
Costo totale
€ 36.004,69
Contributi richesti all’AMU
€ 24.534,88