Lunedì 22 Gennaio 2018
 
PROFOR – Storie di riscatto al femminile

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Programma di Rafforzamento di Imprese Inclusive e di Comunione in Brasile – PROFOR – vede come protagoniste molte donne. Molte collaborano con la loro famiglia alle diverse attività e percepiscono, alcune per la prima volta, un reddito dignitoso. Altre, sono riuscite a mettersi in gioco in prima persona, come imprenditrici, generando reddito per sé e a volte per alcune collaboratrici.

Un lavoro dignitoso è quello che assicura anche parità nella possibilità di accesso a donne e uomini.

Da AMU Notizie I-2018 di Lia Guillen

A capo del progetto agricolo Ex-Cola di Rio Grande do Norte c’è un’imprenditrice che, grazie al capitale di avviamento e l’assistenza di Profor, ha potuto acquistare un nuovo camion che la aiuta nel suo lavoro. L’azienda è nata da poco, ma sta seguendo il suo cronoprogramma, dalla coltivazione delle piantine, fino alla raccolta e alla vendita. Attualmente sette famiglie sono coinvolte nelle operazioni di lavoro. Anche Pizza Jane a Bahia è gestito da una donna. In questo caso, poi, la solidarietà ha generato altra solidarietà: il consulente responsabile ha offerto la sua professionalità gratuitamente e ha aiutato l’imprenditrice a formare una rete di contatti per sostenerla. Così nasce la collaborazione con un designer per sviluppare un logo e per organizzare una campagna di crowdfunding. Proprio grazie a tutto questo sostegno, l’imprenditrice è riuscita ad uscire dalla sua situazione di vulnerabilità e ritrovare fiducia e forza per portare avanti il suo sogno.

Di Profor fa parte anche Ana Rita, che ha realizzato il suo progetto “Cuidar de Viver”, ovvero un servizio di accompagnamento per anziani o persone con disabilità. All’inizio, quando ha incontrato Profor, il progetto era solo un’idea, poi con l’aiuto dei formatori questa si è sviluppata e dopo aver ottenuto le diverse autorizzazioni delle unità sanitarie, ha potuto inizare.

Infine, c’è il salone di bellezza “Graça e Beleza”a Bahia che ha avuto risultati positivi dal punto di vista del piano finanziario già dopo i primi 3 mesi dall’impianto (a partire dalla ricezione del capitale) ed è già considerato un business sostenibile. Oltre al lavoro fisso ed un reddito per la proprietaria, che al momento della realizzazione della domanda per partecipare del PROFOR era disoccupata e senza prospettive immediate di lavoro, oggi l’attività offre opportunità di lavoro ad altre 3 persone con un reddito fisso.

Se vuoi sostenere il Programma PROFOR per creare occasioni di lavoro dignitose e inclusive – clicca qui – 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non è mai condiviso. I campi richiesti sono marcati *

*
*