Giovedì 2 Febbraio 2017
 
Tutti i numeri, e non solo, del progetto “Fare sistema oltre l’accoglienza” (parte seconda)

Il progetto Fare sistema oltre l’accoglienza – percorsi di inclusione socio lavorativa per neomaggiorenni stranieri e italiani in condizioni di disagio sociale – si trova oggi, a un anno dal suo avvio, in una fase inoltrata. In questo secondo articolo facciamo il punto sulla rete delle famiglie e sulla formazione degli operatori.

La rete delle famiglie disponibili ad accogliere i ragazzi del progetto “Fare sistema” si sta consolidando grazie a punti di riferimento specifici. In particolare, le sedi AFN (Associazione per Famiglie Nuove Onlus) lavorano sul territorio per creare una rete nazionale: si cerca di individuare famiglie disposte ad accompagnare i giovani per il periodo necessario all’inserimento in azienda, ma anche per un’accoglienza temporanea. Diversi ragazzi hanno già fatto l’esperienza delle vacanze in famiglia, a Mantova, Vigevano e in Sicilia (vedi foto). Complessivamente, 17 famiglie hanno fatto l’esperienza di accogliere un giovane migrante e fanno ora parte integrante della rete nazionale.

Un altro obiettivo che il progetto si è posto riguarda la formazione degli operatori dell’accoglienza, per rafforzare la loro capacità di favorire l’integrazione lavorativa, e la formazione di giovani stranieri come mediatori culturali. Per raggiungere questo obiettivo si sono svolti due corsi per tutor dell’orientamento lavorativo per ragazzi migranti, frequentati da 60 operatori di comunità. Si è inoltre realizzata una prima edizione del corso semestrale di formazione per mediatori culturali, per 500 ore totali, che ha coinvolto 22 giovani, e si sono già concluse le iscrizioni per la seconda edizione del corso.

Si stanno facendo inoltre incontri di presentazione e di aggiornamento su come avanza l’esperienza di Fare sistema oltre l’accoglienza: nel corso dell’anno 2016 e fino ad oggi si sono tenuti, avvicinando circa 500 persone, 12 eventi a Grottaferrata (RM), Milano, Torino, Firenze, Loppiano (FI), Roma, Bari, Lamezia Terme (CZ), Enna e, recentemente a Pistoia, Padova e Corato (BA), con l’obiettivo di coinvolgere molti, in particolare aziende e famiglie, attorno alle rete nazionale che vogliamo sempre più arricchire e potenziare. Continuiamo infatti a cercare possibilità di inserimento lavorativo e famiglie che possano accompagnare i ragazzi nel loro percorso di inserimento per i primi mesi in cui sarà necessario, fino all’autonomia. L’esperienza di arricchimento reciproco è assicurata!
Altri appuntamenti sono in programmazione. Rimani collegato sul sito www.faresistemaoltrelaccoglienza.it
e seguici sulla pagina facebook del progetto.

a cura di Valeria Lo Bello

(Foto, dall’alto: vacanze in famiglia a Ragusa, Vigevano e Mantova)

Tags: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non è mai condiviso. I campi richiesti sono marcati *

*
*