Giovedì 20 Ottobre 2016
 
TURISMO VIA DI SVILUPPO

La testimonianza di un artigiano a conclusione di un viaggio di lavoro nel Nord Ovest dell’Argentina, in visita al nostro progetto “Turismo sostenibile e solidale”. Il progetto è realizzato con il contributo dell’Economia di Comunione.

Siamo in una bella sala dell’arcidiocesi di Salta, in Argentina, verso la fine di agosto. Sono presenti Francesco Tortorella dell’AMU, membri della Fondazione Alfarcito, di Sumà Fraternidad, rappresentanti del Ministero della Cultura e del Turismo e di quello delle Attività Produttive, di alcune università e di altre istituzioni pubbliche e private. Tutti coinvolti, in vario modo, nel progetto di sviluppo del turismo rurale che si sta realizzando in 5 comunità del Nord Ovest argentino.

«Leggo che il primo obiettivo dell’Economia di Comunione è la lotta contro la miseria – testimonia Primitivo Yapura, artigiano che partecipa al progetto. “Miseria”, che parola per noi che viviamo nei “cerros”!

Io vivo nella Quebrada del Toro. Il progetto del turismo mi ha dato grandi soddisfazioni perché ho iniziato a fabbricare oggetti da vendere ai turisti, e a vivere del mio mestiere: è una gran cosa per me poter soddisfare le mie necessità con il mio lavoro. Vivo di quello che produco e grazie a Dio le mie opere sono arrivate in varie parti del mondo. La mia mente e le mie mani sono servite a qualcosa in questo passaggio nel mondo! Per noi artigiani e per quanti vivono nel “cerro” questa è una via di sviluppo…».

«È un turismo superiore quello che culmina nell’incontro di persone, afferma Mons Hugo Salaberry, presidente della Commissione per le Migrazioni e il Turismo della Conferenza Episcopale Argentina. La nostra gente mostra amabilmente ciò che è e ciò che possiede. Noi siamo fratelli.»

Durante l’incontro, i partecipanti hanno proposto riflessioni molto interessanti che pubblicheremo prossimamente.

Per ulteriori informazioni sul progetto, vai alla scheda >>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non è mai condiviso. I campi richiesti sono marcati *

*
*