Giovedì 9 Giugno 2016
 
PROGETTI CONCLUSI, AVVIATI, IN CORSO… (parte prima)

Presentata alla recente assemblea annuale dell’AMU, la relazione delle attività 2015 illustra i principali progetti e le attività svolte. Cominciamo qui a parlare dei progetti di sviluppo: iniziative di cooperazione che hanno sul territorio un impatto sociale particolarmente rilevante.

Nel corso del 2015 l’AMU è stata impegnata in 10 progetti pluriennali: 4 progetti in Africa sub Sahariana, 4 in America Latina, 1 in Medio Oriente e 1 in Italia.” (dalla relazione della presidente)

Ma quali sono questi progetti?

In Africa:
–          Il progetto “Fraternità con l’Africa”, iniziato nel 2006 e tutt’ora in corso, ha l’obiettivo di dare a giovani dell’Africa subsahariana un’ adeguata formazione universitaria e professionale, attraverso l’erogazione di borse di studio. Nel 2015 sono state assegnate 15 nuove borse.
–          Si è concluso a maggio 2015 il progetto “Nuovo impianto elettrico” a Man, Costa d’Avorio, iniziato nel 2011. L’impianto elettrico della “Cittadella Vittoria” è stato rifatto per migliorare le prestazioni del locale ambulatorio e per avere un adeguato accesso alla rete internet, necessaria anche per le attività formative.
–          È iniziato a luglio 2015 il progetto “Microcredito e rafforzamento del sistema cooperativo rurale a Ruyigi”, Burundi, che continua le azioni precedenti già realizzate sul territorio dall’associazione burundese CASOBU.
–          Nella Repubblica Democratica del Congo, a Goma (nord Kivu) sono iniziate le fasi preliminari del progetto “Kivu Solidaire” che ha l’obiettivo di contribuire alla promozione di una cultura della solidarietà e coabitazione pacifica tra i popoli dei Paesi dei Grandi Laghi.

In America Latina:
–          Nel 2015 si è concluso in Bolivia il progetto “Istruzione e lavoro a Cochabamba”, con 450 beneficiari diretti e 1.500 indiretti.
–          Si è pure concluso il progetto “Rafforzamento delle attività produttive secondo lo spirito di comunione” (nella foto) nell’insediamento Zumbi dos Palmares (Branquinha, Brasile). A beneficiarne circa 250 persone della comunità.
–          È ancora in corso in Perù il progetto “Una scuola sulle Ande”, per favorire l’accesso all’istruzione dei bambini e ragazzi di Bolívar. Il 15 marzo 2015 è stata inaugurata la nuova scuola.
–          In Argentina è iniziato il “Programma di sviluppo del turismo comunitario nel Nord Ovest del Paese, in un’area a forte vulnerabilità sociale, con lo scopo di attivare o ravvivare piccole attività turistiche, artigianali e agricole.

In Medio Oriente:
–          A continuazione dei precedenti interventi nel quartiere Shubra del Cairo, Egitto, nel 2015 si è lavorato per l’avvio del nuovo progetto “Chance for Tomorrow”, formalmente iniziato il 1 gennaio 2016, con lo scopo di rafforzare la società civile egiziana stimolando in modo particolare il protagonismo delle donne, delle ragazze e dei ragazzi e la loro partecipazione attiva alla vita pubblica.

In Europa:
–          All’inizio del 2016 è partito in Italia anche il progetto “Fare sistema oltre l’accoglienza”, per favorire l’integrazione socio-lavorativa di giovani in difficoltà, italiani e stranieri, tra i 16 e i 18 anni di età

In questa veloce panoramica, per la necessaria sintesi non abbiamo potuto citare i numerosi partners e co-promotori delle diverse azioni, né le controparti locali. Si possono trovare nelle singole schede progetto a cui i link rimandano.

Nella prossima “puntata” parleremo delle microazioni realizzate nel 2015: azioni puntuali che contribuiscono in maniera significativa a risolvere problemi specifici di famiglie, gruppi e comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non è mai condiviso. I campi richiesti sono marcati *

*
*