Sabato 13 Dicembre 2014
 
APPELLO PER LE POPOLAZIONI COLPITE DA EBOLA


Il Movimento dei Focolari ha lanciato un appello per aiutare le popolazioni colpite da Ebola. Il progetto di emergenza, coordinato dall’AMU, sarà rivolto in particolare all’ospedale di Makeni, in Sierra Leone.

L’epidemia da virus Ebola si è diffusa soprattutto in Guinea, Liberia e Sierra Leone con gravi perdite tra la popolazione locale e con l’epidemia praticamente fuori controllo.

L’impatto sulla vita di milioni di persone è molto pesante, a causa delle restrizioni nei viaggi, della riduzione del commercio (e quindi anche della scarsità dei generi alimentari), degli impedimenti allo studio ed alle attività lavorative, senza parlare dei lutti nelle famiglie colpite, dove spesso vengono a mancare le forze per il sostentamento dei membri più deboli.

Ad oggi, un conteggio preciso non risulta possibile perché molti casi sfuggono alle statistiche, ed anche perché l’epidemia è arrivata dalle zone rurali fino alle grandi città, dove l’alta densità della popolazione e la miseria delle condizioni di vita favoriscono in grande misura la diffusione del contagio.

Tra i primi “caduti sul campo” ci sono gli operatori sanitari, che nel prodigarsi per contenere l’infezione, ne sono stati a loro volta colpiti, spesso con esiti letali, impoverendo quindi le strutture sanitarie, che già prima erano molto limitate nelle loro risorse, ed oggi spesso si trovano incapaci di affrontare questa calamità. Si trova in difficoltà anche l’Ospedale diocesano cattolico di Makeni “Holy Spirit” in Sierra Leone, che è stato portato alla nostra attenzione da Padre Carlo (nella foto), saveriano da 21 anni in questo Paese.

Con gli altri religiosi della sua congregazione, e con tutta la diocesi di Makeni, Padre Carlo è impegnato fra l’altro per fare riprendere piena operatività all’ospedale (che al momento arriva ad offrire solo un limitato servizio ambulatoriale), dopo urgenti lavori di ristrutturazione che lo rendano adatto alla nuova situazione.

Questa azione si inserisce in un più ampio progetto coordinato dalla Caritas con il sostegno di altre associazioni, in un progetto integrato di assistenza che viene realizzato, oltre che in Sierra Leone, anche in Guinea Conakry e Liberia.

La Comunità locale dei Focolari, racconta Padre Carlo, si sta prodigando in ogni modo mentre giovani del Movimento in tutto il mondo hanno già messo in atto diverse azioni di raccolta fondi. Oltre all’ospedale di Makeni, ci sono anche altre attività di aiuto concreto ed immediato per i malati ed i loro famigliari, in particolare per coloro che si trovano in quarantena, che saranno sostenute con i fondi raccolti per questa emergenza.

Per dare il proprio contributo si può utilizzare il conto corrente seguente, presso
Banca Popolare Etica – Filiale di Roma

codice IBAN: IT16 G050 1803 2000 0000 0120 434
codice SWIFT/BIC: CCRTIT2184D

intestato a Associazione Azione per un Mondo Unito Onlus
Causale: Emergenza Ebola

GRAZIE FIN D’ORA A TUTTI!

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non è mai condiviso. I campi richiesti sono marcati *

*
*