Progetti di sviluppo
Scheda del Progetto
Ti trovi in: Asia  Vietnam
Nome Progetto
CENTRO ACCOGLIENZA E FORMAZIONE GIOVANILE
Località
PERIFERIA DI HO CHI MINH CITY
Destinatari
20 GIOVANI PROVENIENTI DA AREE RURALI
Stato progetto
CONCLUSO
Descrizione

Alla periferia di Ho Chi Minh City opera un “Centro di Accoglienza e Formazione”, destinato all’accoglienza di giovani indigenti provenienti dalle zone rurali più povere del Vietnam. Dal 1995 il centro è stato gestito da persone vicine al Movimento dei Focolari, utilizzando edifici presi in locazione, spesso molto poveri ed inadatti allo scopo, tuttavia senza avere alternative. Nel 2010 si è avuta la possibilità di acquistare un piccolo lotto di terreno sul quale edificare in proprio un edificio espressamente destinato a questo scopo. L’AMU ha accolto la proposta di sostenere le spese di costruzione ed equipaggiamento del nuovo “Centro di Accoglienza e Formazione”.

Il centro vuole dare l’opportunità ai giovani di avere un ambiente sano e accogliente dove abitare mentre realizzano un percorso di studio e di formazione. Saranno così aiutati a sottrarsi alle condizioni di originaria indigenza attraverso un miglioramento del loro stato d’istruzione, ed allo stesso tempo ad inserirsi positivamente nel nuovo contesto urbano, senza cedere alle lusinghe di chi illude i giovani con guadagni facili.
I servizi offerti dal centro sono di due tipi: il primo è l’accoglienza e l’ospitalità in forma di convitto per venti giovani che provengono da aree rurali e sono iscritti ad istituzioni scolastiche o accademiche cittadine, in età compresa tra 18 ed i 25 anni, selezionati sulla base delle proposte che arriveranno dalle loro comunità di origine (preferibilmente parrocchie o gruppi non legati ad istituzioni governative o politiche). A questi giovani verrà garantito un accompagnamento ed una formazione non solo didattica, ma anche volta alla loro crescita come persone e come cittadini.
Il secondo tipo di servizio sarà quello di offrire un punto di aggregazione giovanile e di formazione alla mondialità ed alla fraternità universale, al di là dell’appartenenza religiosa, culturale, geografica, etnica, ecc. Talora infatti si riscontrano atteggiamenti di pregiudizio (a volte anche di rifiuto) dovuti a ragioni di impegno politico, o di appartenenza a determinati gruppi etnici o di provenienza geografica (è ancora molto viva la divisione tra popoli del Nord e popoli del Sud). Le attività proposte saranno di tipo ricreativo, culturale, d’impegno sociale, formative, ecc., tutte orientate a creare nei giovani una mentalità ed uno stile di vita aperto e generoso, tale da poter influire positivamente negli ambienti ove poi questi giovani si troveranno ad operare.
All’AMU è stato richiesto inizialmente un contributo di € 41.720,00. Successivamente, grazie all’intervento di altre organizzazioni, la richiesta è stata modificata in € 21.654,00.

Settore di intervento
FORMAZIONE
Contributi richesti all’AMU
€ 21.654,00
Contributi raccolti
€ 1.954,09. Sono stati inoltre destinati a questo progetto € 4.767,94 dai fondi del 5 per mille e € 15.813,25 da altri fondi AMU.
Contributi da reperire
Il costo del progetto è coperto